“I want candy!” Maria Antonietta. I costumi di una regina da Oscar

Un tripudio di colori pastello, dalle scenografie, ai dolci, ai fuochi d’artificio, ai mirabolanti costumi realizzati dalla insuperabile Milena Canonero (meritatissimo Premio Oscar) accompagnano lo spettatore durante la visione dell’ormai celeberrimo film di Sofia Coppola “Marie Antoinette”. Un’atmosfera di estrema leggerezza quanto può esserlo quello di una ricca ragazzina immersa nel sogno della più sfarzosa corte d’Europa, ritmata dalle note di “I want candy!”, la canzone dei Bow Wow che fa da cornice al rito più emblematico nella vita della Regina di Francia, quello della vestizione. 

Kirsten Dunst by Annie Leibovitz

 

E oggi quei sontuosissimi abiti che hanno fatto sognare milioni di spettatori sono protagonisti di una mostra imperdibile allestita nella Sala Mostre Temporanee del Museo del Tessuto di Prato “Maria Antonietta. I costumi di una regina da Oscar” esporrà per la prima volta al grande pubblico le sfarzose creazioni  realizzate dalla pluripremiata Milena Canonero.

 

                                                            Milena Canonero

 

Oltre venti sontuosissimi abiti maschili e femminili creati con dovizia di particolari e indossati dai principali personaggi del film saranno esposti su una grande pedana di forte impatto scenografico, scadendo le tappe della vita di una Regina che ha fatto dell’abbigliamento il suo biglietto da visita presso le corti europee.

 

 

 

La mostra è la naturale integrazione  all’esposizione già in corso nella Sala dei Tessuti Antichi  “Il Capriccio e la Ragione. Eleganze del Settecento europeo”, dedicata all’evoluzione dello stile e della moda nel Settecento. Uno spin-off che ci consente di compiere un tuffo nella lussuosa estetica di quel secolo e immergerci nella strordinaria quanto irreale vita della corte della più celebre regina di tutti i tempi.

 

11 febbraio – 27 maggio 2018  Museo del Tessuto – Prato

http://wwwmuseodeltessutoit

 

 

(foto dal web)

Condividi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *