Gianfranco Ferré. Sotto un’altra luce: Gioielli e Ornamenti

“Credo che il gioiello sia l’elemento più immediato per esprimere un desiderio di bellezza innato, senza tempo, antico quanto la storia dell’umanità, radicato nella nostra sensibilità perché capace di tradurre in realtà emozioni e sensazioni. Il gioiello ha avuto in passato straordinarie valenze rappresentative, come simbolo di ricchezza, potere, prestigio, autorità. Ora è soprattutto manifestazione di personalità. E’ un mezzo per la rappresentazione di sé. Come l’abito e forse più dell’abito”

 

Per Gianfranco Ferrè l’ornamento non è mai stato semplice accessorio ma parte integrante delle sue collezioni, in una ricerca continua di suggestioni emozionali che gli venivano dai suoi innumerevoli viaggi e dalla sua cultura dell’estetica. D’altra parte la carriera di Ferrè nell’ambito della moda partì proprio come disegnatore di  bijoux, che spesso regalava alle amiche, e che furono notati da Rosy Biffi, talent scout e titolare di una boutique d’avanguardia e ospitati in alcuni show room.

Dell’enorme produzione di accessori dello stilista la Fondazione che porta il suo nome ha deciso di fare una mostra, allestita a Torino, Palazzo Madama, dal 12 ottobre 2017 al 19 febbraio 2018: 200 oggetti-gioiello che ripercorrono per intero la vicenda creativa del celebre stilista, che fu anche direttore artistico della maison di Christian Dior. Sono raccontati come complemento dell’abito ma vengono esposti insieme ad alcuni capi in cui è proprio la materia-gioiello a inventare e costruire l’abito stesso, diventandone suggestione e anima stessa.

 

 

 

 

http://www.palazzomadamatorino.it/it/eventi-e-mostre-0

(foto dal web)

Ultimi articoli

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *