YSL, il genio in mostra a Parigi e Marrakesh

Tutto il genio creativo di Yves Saint Laurent racchiuso in due musei interamente dedicati a lui.

Nato ad Orano, Argentina, nel 1936 e morto a Parigi nel 2008, Yves Saint Laurent fu uno degli stilisti più influenti del XX secolo, con il suo stile unico che, spesso, omaggiava artisti del suo tempo come Andy Warhol, Pablo Picasso, Matisse e Van Gogh.
In ottobre, a Parigi e Marrakesh si apriranno due musei dedicati al lavoro della prestigiosa casa di moda, come tributo per celebrare 50 anni di creatività nelle città più legate al nome del grande couturier.
Il primo ad aprire sarà il museo parigino, il 3 ottobre al n°5 dell’avenue Marceau dove Saint Laurent lavorò per quarant’anni e oggi sede della Fondazione Pierre Bergé-Yves Saint Laurent. Il museo a Marrakech, invece, sarà aperto il 16 ottobre in Rue Yves Saint Laurent, vicino ai giardini Majorelle,che lo stilista e Bergé acquistarono nel 1980 salvandoli dalla scomparsa e che oggi sono divenuti uno dei luoghi simbolo della città marocchina.

I due musei sono un’iniziativa della Fondazione Pierre Bergé-Yves Saint Laurent, che conserva tutti i 5.000 modelli disegnati dallo stilista, 65 dei quali realizzati quando lo stilista lavorava come assistente di Christian Dior, 15.000 accessori, migliaia di schizzi e disegni, look book, foto d’archivio e oggettistica,tutti in esposizione in queste due strutture.

Una collezione senza pari nell’ambiente della haute couture internazionale, ora a disposizione dei milioni di fans del genio di Saint Laurent e di chi desideri scoprire la sua opera.

 

 

 

www.ysl.com/it

(foto dal web)

Condividi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *